CoQuaLab
CoQuaLab
Equity
5,3%
Valuation
€ 2.700.000
Premoney
Obiettivo
€ 150.000
Investiti
€ 100.300
67%
44 giorni rimanenti
CoQuaLab 44 giorni rimanenti Investi
Obiettivo
€ 150.000
Chip minimo
€ 250
Tipo società
Startup Innovativa
Tipo quota
A (€ 30.000), B

Descrizione

CoQua Lab è una startup innovativa e spin-off, nata nel 2015 come interfaccia commerciale del Laboratorio di Farmacologia Clinica e Farmacogenetoica dell’Università di Torino. Le sue attività sono prevalentemente focalizzate nelle analisi conto-terzi: l’attuale focus è legato all’analisi delle piante di Cannabis e dei suoi derivati, utilizzati sia in campo medico che industriale e alimentare, al fine di rilasciare i certificati necessari per la messa in commercio dei prodotti a base di canapa. CoQua Lab, inoltre, si occupa di consulenza in ambito diagnostico (marchiatura CE-IVD, studi clinici dedicati, ecc.).

Il portafoglio clienti della società è rappresentato da più di 200 aziende che inviano quotidianamente analisi da effettuare sui loro campioni di diversa natura e genere. L’affidabilità dei risultati è garantita dalla professionalità e dall’alta specializzazione del personale, nonché dal profilo qualitativo (UNI EN ISO 9001:2015 e 13485:2016) dell’attività di laboratorio.

Perché investire

MERCATO IN CRESCITA

Dati recenti attestano che negli ultimi cinque anni in Italia c’è stato un vero e proprio boom della coltivazione di Canapa industriale: gli ettari utilizzati per questa coltura, a partire dal 2014, sono aumentati circa del 200% ogni anno e non accennano ad arrestare la propria crescita (fonte https://beleafmagazine.it/2017/05/11/mercato-della-canapa-italia/). E’ quindi un mercato che sembra destinato a continuare a crescere esponenzialmente nei prossimi anni; tuttavia oggi lo si può ancora considerare emergente. Anche se la coltivazione di Canapa industriale è permessa nella penisola dal 1997 è solo negli ultimi anni che molti imprenditori hanno riscoperto l’enorme potenziale di tale risorsa grazie soprattutto alla legge 242 del 2016 (Disposizioni per la promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa) che ha rilanciato questo settore (fonte – Gazzetta Ufficiale).

Secondo le ricerche di mercato di Davide Fortin, ricercatore della Sorbona di Parigi e del Marijuana Policy Group di Denver, (centro studi che ha fornito consulenza a molte istituzioni riguardo le leggi sul consumo di cannabis), il business della Cannabis Light vale in Italia 44 milioni di euro all’anno. Anche la titolazione delle preparazioni galeniche a base di cannabis medica (obbligatorie per legge per garantire per la sicurezza del prodotto), utilizzata in Italia come strategia terapeutica per diverse patologie, è un importante fetta di mercato in cui si inserisce l’attività di laboratorio.

Anche il settore sanitario è oggi in rapida crescita, spinto da diversi fattori come l’invecchiamento della popolazione, la diffusione di malattie infettive nei paesi in via di sviluppo e l’elevata incidenza  dei tumori. Di conseguenza, si registra un incremento dei centri diagnostici privati e una maggiore accettazione della diagnostica molecolare nella medicina personalizzata. Questi ed altri fattori predittivi lasciano intravedere una crescita media annua a un tasso CAGR (tasso di crescita annuale composto) del 6,5% nel periodo 2017 – 2023 (https://www.vertigo24.net/cannabis-medica-mercato-per-vedere-crescita-incredibile-e-previsioni-2018-2026/). Questo vasto mercato comprende di per sé produttori di prodotti in vitro, laboratori, distributori, ospedali, istituzioni o istituti di ricerca.

LA MARCHIATURA EUROPEA

I Dispositivi IVD (D.lgs. 332/2000) – ovvero quelli diagnostici in vitro – sono fondamentali per la diagnosi precoce e nella gestione delle varie patologie e giocano quindi un ruolo da protagonista nel settore sanitario. I medici, per esempio, si affidano ai risultati ottenuti dall’analisi del sangue e di altri fluidi biologici (effettuati tramite gli IVD) per prendere decisioni terapeutiche. Nel 2017 è entrata in vigore la nuova normativa per la marchiatura CE dei Diagnostici in-vitro (EU 2017/746) che prevede essenzialmente una revisione delle procedure di validazione e della documentazione necessaria per la marchiatura CE-IVD. L’azienda ha una partnership commerciale con l’unico laboratorio universitario in Europa certificato UNI EN ISO 9001 e 13485 (CE-IVD). La società si aspetta un forte incremento, da parte delle aziende che si occupano di diagnostici, di richieste di validazione clinica e predisposizione di studi clinici dedicati alle validazioni degli IVD; attività quest’ultima peculiare per il laboratorio partner di CoQua Lab, le cui attività sono quindi uniche sul mercato (tutti ambiti di mercato in forte crescita) e sono portate avanti da un team giovane e dinamico.

Per tutto ciò sopra indicato, chi investe in CoQua Lab può realisticamente aspettarsi di avere investito in una società in forte crescita e, sebbene giovane, solida, con una prospettiva di guadagno, derivante dai dividendi aziendali, nel medio termine. I dati del ministero della salute (http://www.salute.gov.it) indicano un chiaro trend di crescita in Italia in termini di spesa per gli IVD. Infatti, con riferimento al totale dei dispositivi medici (dispositivi medici, dispositivi medici impiantabili attivi e dispositivi medico-diagnostici in vitro), i dati rilevati nel 2017 a consuntivo mostrano complessivamente una crescita del 2,6% rispetto al 2016. Per quanto attiene le singole categorie i dati mostrano una crescita più marcata (+ 3,2%) dei dispositivi medici rispetto alle altre due tipologie che presentano invece una crescita più lieve rispetto ai valori rilevati nel 2016. Nel 2017 cresce anche il volume di spesa rilevata attraverso un monitoraggio dedicato in modo da permettere analisi di dettaglio per azienda sanitaria e dispositivo medico, nel 2017 questo livello di analisi riguarda circa 4,4 miliardi di euro rispetto al totale della spesa sostenuta di quasi 6 miliardi (fonte – www.salute.gov.it). I numeri sono destinati a salire in Italia e soprattutto in Europa.

Risultati raggiunti

Come investiremo i capitali raccolti

In caso di raccolta minima (€150.000) CoQua Lab acquisirebbe altra strumentazione utile per potenziare lel’attività di analisi specifiche sulla cannabis e suoi derivati nell’ambito alimentare, attraverso metodiche accreditate.

Ricavi stimati: €500.000 nel 2020 – €730.000 nel 2024

In caso di raccolta massima (€300.000) CoQua Lab acquisirebbe la strumentazione utile ad effettuare analisi e attività specifica sulla cannabis e suoi derivati nell’ambito alimentare, attraverso metodiche accreditate. Inoltre svilupperebbe prototipi di Point of Care e messa in commercio degli stessi.

Ricavi stimati: €500.000 nel 2020 – €970.000 nel 2024

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli !

Registrati

Hai un account? Login!

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli !

Registrati

Hai un account? Login!

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli !

Registrati

Hai un account? Login!

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli !

Registrati

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli !

Registrati

Hai un account? Login!

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli !

Registrati

Hai un account? Login!

Le informazioni sull’offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L’offerente è l’esclusivo responsabile della completezza e della veridicità dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l’attenzione dell’investitore che l’investimento, anche mediante OICR o società che investono prevalentemente in strumenti finanziari emessi da piccole e medie imprese, è illiquido e connotato da un rischio molto alto.