Un altro passo in avanti per offrire nuovi prodotti finanziari: ecco cosa è successo il 20 novembre! (La settimana di CrowdFundMe)

22 novembre 2019, 148 visite

Il 20 novembre è una data da ricordare. Perché, quel giorno, CrowdFundMe ha fatto un altro importante passo in avanti per offrire ai clienti nuovi strumenti d’investimento, inviando a Consob l’istanza integrativa per l’emissione di titoli di debito.

Entro 45 giorni da tale data, salvo eventuali ulteriori richieste da parte dell’autorità competente, il portale potrà offrire a una parte dei suoi investitori retail, semi-professionali e professionali, anche le obbligazioni. CrowdFundMe apre così un nuovo canale di business che diventerà centrale per la strategia di crescita del 2020. In particolare, la società aggredirà un mercato da 4,3 miliardi di euro considerando solo il settore MiniBond (dato 2018, fonte: 5° Report italiano del Politecnico di Milano). Gli investitori, quindi, avranno accesso al mercato del fixed income, potendo diversificare il proprio portafoglio anche con strumenti a rendita cedolare.

CrowdFundMe è già entrata nel registro dei listing sponsor di ExtraMOT Pro3, il segmento obbligazionario di Borsa Italiana dedicato alle società non quotate per emissioni fino a 50 milioni di euro ciascuna. Oltre a emettere titoli di debito (mercato primario), il portale potrà anche quotarli e seguire l’emittente per tutta la durata dello strumento (mercato secondario).

Nel frattempo, diamo il benvenuto sulla nostra piattaforma a FidelityHouse, il Social Content Network di Horizon Group, inserito dal Financial Times tra le 1000 Europe’s Fastest Growing Companies del 2018 (490° posto): clicca qui per approfondire.

Buon fine settimana a tutti!

Devi essere autenticato per lasciare un commento