Equity

3,4%

Valutazione

€ 9.800.000

Premoney

Obiettivo

€ 350.000

Investiti

€ 14.750

Tipo progetto

Equity

Chip minimo

€ 500

Tipo società

Startup Innovativa

Tipo quota

A (€ 50.000), B
4%
2 giorni rimanenti
Zig Zag 2 giorni rimanenti Investi
Piattaforma sharing proprietaria e modulare
Mercato in espansione condizionato positivamente dal nuovo paradigma della mobilità urbana
Sviluppo avanzato di un network di partner commerciali tra cui Trenitalia e Poste Italiane
Know-How di 4 anni di operation e sviluppo con 600.000+ noleggi

Descrizione

Zig Zag Sharing è tra le principali piattaforme di scooter sharing italiane avendo puntato sin da subito a offrire un servizio semplice, economico e innovativo che permette di muoversi con semplicità e agilità all’interno delle principali città italiane.

Il servizio è già attivo a Roma, Milano e Torino, con una flotta di circa 750 scooter (di cui il 70% elettrici) dove opera quotidianamente grazie al suo sistema semplice e user-friendly, fruibile interamente attraverso lo smartphone e senza l’utilizzo di tessere o tastiere esterne.

Nel corso degli anni l’azienda, inizialmente partita solo dalla città di Roma, ha realizzato una straordinaria crescita dei noleggi, degli utenti e dei ricavi mensili, permettendo all’azienda di avviare il proprio processo di espansione, sia attraverso l’apertura del servizio su Milano e poi recentemente anche su Torino, sia stringendo partnership di rilievo con primari operatori del mondo della mobilità, tra tutti Trenitalia, Poste Italiane e Pulsee.

Al termine della situazione attuale caratterizzata dall’emergenza dovuta al coronavirus, la mobilità urbana è destinata a cambiare radicalmente a vantaggio degli spostamenti individuali e della sharing mobility (focus nella sezione ‘Perché investire’). Il tragitto casa-lavoro con lo scooter sharing o con altri servizi in condivisione diventerà sempre più la normalità anche per chi non avesse mai preso in considerazione il servizio in precedenza. Zig Zag in questo contesto si prepara a soddisfare l’aumento della domanda.

Perché investire

Business in crescita – L’obiettivo della società è di crescere e diventare profittevole già nel 2020-2021. In soli 3 anni, Zig Zag si è posizionato come operatore di riferimento nelle città in cui è attivo. Inoltre sono in crescita i principali KPI su base annua: noleggi +66%, utenti +95%, ricavi +71%.

Mercato in espansione – Il mercato mondiale è in continua espansione anche nel 2019, con un incremento su base annua di scooter in sharing del 164%, di utenti del 166% e di città del 42% (fonte: Global Scooter Sharing Market Report di Unu). Inoltre, secondo un report di Grand View Research, il giro d’affari globale della sharing mobility raggiungerà i 619,51 miliardi di dollari entro il 2025,  con un CAGR del 25,1% calcolato a partire dall’anno scorso.

Mobilità urbana – Quando terminerà l’attuale emergenza dovuta al Covid-19, la mobilità urbana è destinata a cambiare radicalmente per evitare il diffondersi di una seconda ondata di coronavirus. In un focus su Milano, Repubblica scrive che muterà il trasporto pubblico, il quale “sarà all’insegna del distanziamento sociale e della protezione necessaria dal rischio di contagio”. Treni, metro, autobus: i mezzi che rischiano di creare assembramenti saranno sottoposti a regole particolarmente stringenti, con possibili contingentamenti. Tali circostanze favoriranno la sharing mobility, più sicura e facilmente fruibile. I viaggiatori potranno così risparmiare tempo e diminuire il rischio di entrare in contatto con persone contagiose (clicca qui per approfondire).

Concrete possibilità di Exit – Oggi si inizia ad assistere a eventi di consolidamento nel settore con l’acquisto di Scoot da parte di Bird, di Coup da parte di Tier e l’incorporazione di Motit da parte di Muving. Zig Zag, in scia a queste operazioni, potrebbe risultare appetibile per vari grandi operatori. In tale direzione la società sta già dialogando con diversi player industriali di settore o limitrofi interessati ad investire in futuri round.

Quì di seguito le principali operazioni di M&A e Corporate Venture nel settore, utili anche a comparare i valori di questo aumento di capitale:

– ecooltra ha raccolto 10M€ a una valutazione di 60M€ con una flotta di 6.000 scooter – Valore Post-Money = 11.666€/scooter;
– Cityscoot ha raccolto (ultimo round) 24M€ a una valutazione di 142M€ con una flotta di 8.000 scooter – Valore Post-Money = 20.750€/scooter;
– Yegoha raccolto 1.2M€ a una valutazione di 7M€ con una flotta di 1.000 scooter – Valore Post-Money = 8.200€/scooter;
– Zig Zag vuole raccogliere al max 2M€ a una valutazione di 9.8M€ con una flotta di 1.400 scooter – Valore Post-Money al max di raccolta = 8.400€/scooter.

Tecnologia proprietaria – Un fattore che distingue gli operatori di scooter sharing in Europa è la proprietà della tecnologia o l’utilizzo di questa attraverso licenze offerte da società che noleggiano piattaforme. Nel secondo caso i margini operativi sono messi in pericolo a causa dei costi delle licenze mensili per singolo veicolo. Questo trasforma la società di sharing in una mera società di logistica priva di innovazione. I grandi player rischiano quindi di fallire a causa delle eccessive spese, come accaduto in Germania. Oggi una nuova società, anche capitalizzata, che vuole entrare nel settore con tecnologia proprietaria dovrebbe affidarsi a realtà come Zig Zag perché, altrimenti, non ci sarebbe il tempo materiale di sviluppare una piattaforma propria.

Green mobility – La prima flotta elettrica di Zig Zag ha portato, in soli 7 mesi, grandi risultati in termini di riduzioni delle emissioni, un tema su cui sono sensibili sempre più utenti. Ben 17.374kg di CO2 risparmiati. E questo trend eco-sostenibile è destinato ad aumentare; i 500 scooter che da marzo operano su Milano e Torino porteranno un risparmio medio di ca. 8.000 Kg di CO2 al mese. Successivamente, nel 2021, con le nuove flotte il risparmio arriverà a oltre 80.000 Kg di CO2 al mese.

Lotta all’inquinamento acustico – L’Italia detiene un record negativo relativo all’inquinamento acustico cittadino: le città risultano tra le più rumorose in Europa. La città di Milano raggiunge nelle ore di punta gli 86,4dB, poco sotto la quota di 90dB, ovvero la soglia critica per evitare danni all’udito individuata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Gli scooter Zig Zag, a differenza degli altri scooter elettrici in commercio, producono quasi 0dB quando sono in movimento.

User Experience e crescita clienti – La User Experience è sempre stata al centro degli sviluppi di Zig Zag; la sua semplicità d’utilizzo permette una continua crescita della base clienti, i quali trovano il sistema intuitivo non dovendo così cercare altre soluzioni.

Economie di scala – Zig Zag, grazie all’esperienza capitalizzata dal 2016 ad oggi e alla proprietà della piattaforma di sharing, è in grado di raggiungere economie di scala e scopo estremamente elevate. Invece, molti competitor soffrono per via dell’aumento dei costi operativi fissi al crescere della flotta. La piattaforma proprietaria di Zig Zag crea opportunità di efficienza con immediati riscontri a livello economico.

Risultati raggiunti

Zig Zag è stata fondata nel 2015 quando ha aperto un HQ a Roma, da dove gestisce le attività, e coordina gli uffici o le officine locali di supporto aperte nelle città dove è presente o dove viene lanciato il servizio. Come detto il servizio è operativo dal 2017 e ad oggi le operations si sono perfezionate tanto da poter garantire un servizio di supporto stradale attraverso furgoni personalizzati per incrementare l’efficienza dell’operatività. Zig Zag infatti, offre un call center 24/7 integrato nei sistemi operativi per supportare gli utenti e aiutare nella gestione di picchi ed altre attività. Nel corso del tempo i processi operativi sono stati definiti e aggiornati per massimizzare la disponibilità della flotta e quindi aumentare i noleggi (sempre considerando il contenimento dei costi). Relativamente alla tecnologia, lo sviluppo della piattaforma di sharing è stato fatto In-House. Questo permette una elevata flessibilità e l’adattamento a nuove funzionalità per modulare il servizio in virtù dei nuovi trend di mercato e delle richieste di utenti. La scalabilità e modularità della piattaforma di sharing permette un’elevata efficienza di costi. Zig Zag vanta più di 4 anni di know-how nella gestione operativa di flotte di scooter in sharing a Roma e Milano, con centinaia di migliaia di noleggi all’attivo. All’interno di tale contesto, la società ha sviluppato una base utenti customizzata e fedele. In soli 3 anni Zig Zag Sharing si è posizionato come operatore di riferimento nelle città in cui opera vedendo crescere annualmente i noleggi del 66%, gli utenti del 95% e i ricavi del 71%.

Come investiremo i capitali raccolti

Zig Zag ha predisposto due differenti strategie in base al capitale raccolto. Obiettivo minimo (350.000 euro):

  • Assestamento flotte a Milano e Torino;
  • Attività di marketing mirata alla brand awareness e alla crescita del traffico sull’app;
  • Rafforzamento software piattaforma (UX) e operatività;
  • Potenziamento del capitale circolante.

Obiettivo massimo (2.000.000 di euro):

  • Lancio flotta elettrica a Roma trasformando Zig Zag in un operatore 100% elettrico;
  • Potenziamento delle flotte a Milano e Torino con apertura ulteriori città;
  • Attività ampliate di marketing mirata alla brand awarness e alla crescita del traffico sull’app;
  • Rafforzamento team interno nell’area marketing, operation e IT;
  • Sviluppo software dedicati per automatizzazione operation tramite A.I.

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli!

Registrati

Hai un account? Login!

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli!

Registrati

Hai un account? Login!

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli!

Registrati

Hai un account? Login!

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli!

Registrati

Hai un account? Login!

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli!

Registrati

Hai un account? Login!

;

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati ora e scopri tutti i dettagli!

Registrati

Hai un account? Login!

Le informazioni sull’offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L’offerente è l’esclusivo responsabile della completezza e della veridicità dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l’attenzione dell’investitore che l’investimento, anche mediante OICR o società che investono prevalentemente in strumenti finanziari emessi da piccole e medie imprese, è illiquido e connotato da un rischio molto alto.

Investi con CrowdFundMe: la piattaforma di crowdinvesting per costruire il tuo portafoglio diversificato

Flusso di investimento

Flusso di investimento