Cronologia Crowdfunding

Data Investiti Investitori
07/03/2018 € 209.010 108 Visualizza

Documenti

  • Visura agosto 2018 (disponibile per i soli investitori)

Ubicazione

Viale Vittorio Veneto, 59, 95127 Catania CT

Press

Pizza, hamburger e sushi: il food delivery vale oltre 3 mld

Pubblicato il 28/09/2018 da Fortune Italia

Il mercato del food delivery in Italia è giovane e in crescita. Rispetto agli Usa, nel nostro Paese le startup specializzate nella consegna di cibo a domicilio attraverso piattaforme digitali sono attive da un tempo relativamente limitato: dopo lo sbarco in Italia di JustEat nel 2011, negli anni successivi sono arrivate molte altre startup che oggi riconosciamo attraverso i fattorini – detti riders – che attraversano le nostre città con le loro borse termiche.

Prestofood e i suoi fratelli. Il food delivery conquista il Sud

Pubblicato il 27/09/2018 da Startup Magazine

A luglio scorso il commercio che ruota intorno all’industria alimentare italiana veniva stimato intorno ai 130 miliardi. Tuttavia le imprese innovative che fanno del food il loro core business (che si tratti di delivery, di ecommerce, di retail o altro) stentano a decollare nel Belpaese nonostante sia, notoriamente, la culla del buon cibo e del buon vino.

Food delivery: il settore vale 2 miliardi l’anno e dà lavoro a 10mila ragazzi

Pubblicato il 22/09/2018 da Affari italiani

Il settore cambia tuttavia rapidamente, così una ricerca aggiornata al 2017 di Comunicatica (indirettamente tra gli azionisti di Moovenda e PrestoFood) ha segnalato come Deliveroo lo scorso anno abbia effettuato consegne per oltre 20 milioni di euro, JustEat non ha fornito dati così come Foodora, Uber Eats e Glovo.

Prestofood.it conquista il sud Italia

Pubblicato il 21/09/2018 da Cronaca Live

A Luglio l’industria alimentare è stata stimata sui 130 miliardi, però si nota anche che le imprese di food non riescono  ad innovarsi come vorrebbe il mercato rispetto ad altri paese sviluppati.

Prestfood e i suoi fratelli: il Food Delivery conquista il sud

Pubblicato il 21/09/2018 da Agrigento Oggi

A luglio scorso il commercio che ruota intorno all’industria alimentare italiana veniva stimato intorno ai 130 miliardi. Tuttavia le imprese innovative che fanno del food il loro core business (che si tratti di delivery, di ecommerce, di retail o altro) stentano a decollare nel Belpaese nonostante sia, notoriamente, la culla del buon cibo e del buon vino.