L’EQUITY CROWDFUNDING INVESTE IN ECONOMIA CIRCOLARE. SU CROWDFUNDME LA CAMPAGNA DELLA SOCIETÀ BENEFIT “GREEN IDEA TECHNOLOGIES” LA PRIMA AZIENDA EUROPEA SPECIALIZZATA NELLA GESTIONE “SOSTENIBILE E UTILE” DEI PRODOTTI INFORMATICI

25 settembre 2018, 663 visite

L’equitycrowdfunding punta sull’economia circolare e il Cleantech. CrowdFundMe, primo portale italiano nel settore per numero di investitori, dopo il successo di BorsinoRifiuti – il mercato virtuale e reale, autorizzato e regolamentato, per la contrattazione e lo smaltimento di rifiuti tra pubblici e privati- lancia la campagna di Green Idea Technologies, prima società in Europa che applica l’economia circolare all’informatica, risolvendo il grave problema dello smaltimento di apparecchi ICT, certificando le emissioni di CO2e e permettendo alle aziende di risparmiare centinaia di euro a dipendente.

Innanzitutto, Green Idea Technologies è una Società Benefit: una azienda a scopo di lucro che persegue, tramite la propria attività economica, anche un impatto positivo su persone e ambiente, garantendo allo stesso tempo crescita e profitti. La sua attività è seguita da B Lab, il movimento che conta 40.000 aziende in tutto il mondo che, attraverso un modello di sviluppo sostenibile e trasparente, stanno riscrivendo il modo di fare business.

Green Idea Technologies è specializzata in ICT Eco Management, un rivoluzionario modello di Gestione Ecosostenibile Circolare dei Prodotti Informatici, creato per il settore Business to Business (B2B) e ha messo a punto un nuovo sistema di gestione ecosostenibile dei prodotti informatici. Grazie
all’innovativo software ICT Circular Soft, le aziende potranno finalmente adottare un virtuoso paradigma economico all’insegna della circolarità che consentirà di:

• trasformare i costi di smaltimento in utili, tramite la vendita dei prodotti informatici arrivati a “fine vita”;
• acquistare nuovi prodotti ricondizionati e certificati con un risparmio del 30%;
• certificare le emissioni di CO2, ridotte grazie a questo modello economico, con un risparmio medio di €340 euro e 400 kg di CO2e per dipendente.

“Il punto di forza di Green Idea Technologies è aver trasformato l’economia circolare in un’opportunità di business, che permette alle aziende di risparmiare in media 340 euro per dipendente fin dal primo giorno di applicazione del modello di gestione di ICT Eco Management” dichiara l’amministratore delegato Domingo Noguera. “Tecnologicamente ci differenziamo perché la nostra suite tecnologica ICT CircularSoft è il primo strumento in Europa che permette l’interazione di tutti gli stakeholder in un settore che, prima di noi, faticava a comunicare correttamente e per tale motivo presenta delle inefficienze. Da un puto di vista ambientale, invece, siamo stati in grado di dimostrare che l’applicazione di questa tecnologia permette a ciascuna azienda di risparmiare in media €340 e 400 kg di CO2e per dipendente”.

Essere una Società Benefit presenta, inoltre, due grandi vantaggi: “il primo è di carattere tecnico/ambientale – spiega Noguera- in quanto i nostri clienti possono contare su un fornitore che garantisce standard di qualità molto alti, con prodotti Ricondizionati e Rigenerati Certificati. Il secondo vantaggio è per gli investitori: come Società Benefit ci obblighiamo creare una reportistica molto più ricca e trasparente rispetto alla rendicontazione delle aziende “tradizionali”, permettendo ai
nostri attuali e futuri investitori una completa trasparenza nella gestione, grazie ad accurati e dettagliati report semestrali”.

La startup innovativa ha già avviato collaborazioni con numerose PMI e importanti gruppi quali Gruppo Intesa San Paolo SpA, Dedagroup SpA, Università Bocconi. Ha inoltre raccolto manifestazioni di interesse attraverso gli appositi canali di open innovation da parte di Enel, Aeroporto di Bologna, AXA Assicurazioni, Conad, Banca Etica e altre realtà di rilievo.
Green Idea Technologies si posiziona in un mercato “con trend di crescita di oltre il 30% da 5 anni, che ha uno spazio di sviluppo enorme, in quanto in Europa rappresenta meno del 2% per un valore attuale di 7 miliardi e che dovrebbe arrivare a 22 miliardi nel 2022”.

Nel primo semestre 2018 ha raddoppiato il fatturato rispetto all’anno precedente e ha finora ottenuto importanti attestati di stima nazionali e internazionali: è la sola azienda italiana riconosciuta dalla Fondazione Ellen MacArthur, l’istituzione leader nel mondo per la promozione e lo sviluppo dell’economia circolare; nel 2017 si è aggiudicata il primo premio nell’ambito del Climate-Kic Startup Accelerator (promosso dall’European Intitute of Innovation and Technology) e di Start To Be Circular, premio creato da Fondazione Bracco in collaborazione con Fondazione Mai di Confindustria e Banca Prossima, volto a sostenere le startup impegnate nell’economia circolare. Il premio include il programma di accelerazione di Speed MI Up, l’incubatore di startup fondato da Università Bocconi e Camera di Commercio di Milano con il supporto del Comune di Milano che sta affiancando la startup nel suo processo di crescita.

Questi risultati sono anche merito di ASTER, società consortile dell’Emilia-Romagna (i suoi soci sono la Regione Emilia-Romagna, le Università, gli Enti di Ricerca CNR, ENEA, INFN) che promuove per l’innovazione e il trasferimento tecnologico come motore principale di sviluppo economico sostenibile, che affianca Green Idea Technologies nel suo percorso.

I fondi raccolti grazie alla campagna su CrowdFundMe, che sarà attiva fino a metà novembre saranno impiegati per:
• potenziare il software ICT Circular Soft, cuore pulsante del business;
• incrementare le attività commerciali e di marketing;
• implementare le attività di R&D.

Clicca qui per saperne di più sulla campagna di Green Idea Technologies!

Devi essere autenticato per lasciare un commento