Dalla raccolta ai fatti: Sharewood, dopo la campagna su CrowdFundMe cresce all’estero (e il fatturato aumenta)!

9 ottobre 2019, 744 visite

Espansione all’estero e consolidamento sul mercato italiano. Sono due obiettivi che Sharewood ha centrato grazie all’equity crowdfunding di CrowdFundMe. Non solo: il modello di business della società si è evoluto, passando dall’essere un semplice portale di condivisione peer-to-peer di attrezzatura sportiva, a diventare un tour operator specializzato nelle esperienze natura e sport.

Una metamorfosi resa possibile anche grazie ai capitali raccolti su CrowdFundMe. Nei primi mesi del 2017, Sharewood ha raccolto da oltre 170 investitori più di 240 mila euro, battendo di gran lunga il primo obiettivo di 75 mila euro. E i soci possono vedere i frutti concreti della strategia seguita dalla società. I ricavi, infatti, sono cresciuti dai circa 32 mila euro del 2017 agli oltre 135 mila del 2018. E nei primi 9 mesi del 2019 il risultato batte tutto l’anno precedente con oltre 550 mila euro di fatturato.

Il punto di svolta, per l’evoluzione del business, è stata la partnership con il gruppo media Lifegate (con una community di oltre 5 milioni di persone) che ha scelto Sharewood come tour operator esclusivo per la promozione di esperienze ecologiche di natura e sport. In virtù di questa alleanza commerciale, infatti, l’emittente di CrowdFundMe ha aderito al progetto LifeGate PlasticLess, con l’obiettivo di diminuire l’inquinamento dei mari italiani attraverso l’installazione dei Seabin, ovvero dei dispositivi che riescono a eliminare dall’acqua l’equivalente di oltre 33mila bottigliette di plastica in un anno.  Scegliendo un viaggio natura e sport su Sharewood, una parte della quota di viaggio sarà devoluta a questa iniziativa. I clienti, ad ogni singolo acquisto, salveranno il mare da un equivalente di 150 bottiglie di plastica e riceveranno un attestato di adesione al progetto insieme a una borraccia Mizu con il marchio LifeGate PlasticLess.

Sul fronte dell’internazionalizzazione, Sharewood ha lanciato con successo i propri servizi in vari Paesi, a partire dalla Finlandia. Oggi la società è attiva in 42 nazioni e si è consolidata in Italia, dove copre 400 destinazioni con 100 mila offerte al giorno.

I risultati finiscono qui? Assolutamente no. Il tour operator ha anche attirato l’attenzione di Parodi Group, azienda detentrice del 5% della produzione globale di miele. La compagnia ha deciso di lanciare 150 mila lattine a edizione limitata Sharewood di BeeBad, una bevanda energetica naturale (l’unico dolcificante è – ovviamente – il miele). L’obiettivo è quello di promuovere i valori legati allo sport.

Sharewood

Devi essere autenticato per lasciare un commento