Ask me anything: Predix.it

27 giugno 2018, 1436 visite

L’intelligenza artificiale di Predix.it umanizza l’automazione del marketing. Predix.it non si comporta da stalker commerciale, al contrario delle diffuse soluzioni di smart advertising che suggeriscono ovunque sul web prodotti già visti altrove, magari persino acquistati, cadendo vittima di quel fenomeno di indifferenza alla pubblicità noto come banner blindness. Luca Ruju, Founder e CEO della società, a questo proposito ha dichiarato: “Abbiamo deciso di lavorare solo sulla personalizzazione della shopping experience dentro lo store. La scelta ci sta premiando.”

Predix.it crea esperienze di shopping personalizzate in tre semplici passi:

  1. Si mette in ascolto e traccia i comportamenti
  2. Personalizza la navigazione con raccomandazioni ad hoc
  3. Crea promozioni individuali sulla base del valore del cliente


D: Ciao Luca, ci racconti qualche caso di successo della società?

R: Oggi abbiamo circa 30 clienti, alcuni di questi ancora in beta, ma tra i principali annoveriamo:

  • www.groupalia.it
  • www.gazzettastore.it
  • www.bownty.com
  • www.charmingsardinia.com


D: È possibile conoscere maggiori dettagli della collaborazione con TIM?

R: È partito tutto durante il percorso di accelerazione TIM WCAP nel 2015/2016. Ora abbiamo chiuso un accordo per la vendita della nostra soluzione sul loro marketplace TIM OPEN


D: Quali sono le novità rispetto a quanto si legge dal portale CrowdFundMe?

R: Oltre ad un riconoscimento da Amazon alla finale del Web Marketing Festival di Rimini, che ci apre le porte ad possibile partnership, stiamo chiudendo 2 nuovi accordi commerciali con integratori di e-commerce CRM. Questo tipo di partnership hanno obiettivi di medio periodo.


D: Inizierete a collaborare con l’AGID (Agenzia per l’Italia Digitale): che obiettivi ha questo tipo di collaborazione e cosa può portarvi?

R: Essere nella task force di AGID ci permette di partecipare e condividere passi importanti nella giusta diffusione dell’Intelligenza Artificiale. Siamo anche nella community italiana di A.I., Fluel: proprio questa settimana in Microsoft House abbiamo portato il nostro contributo.
Proprio dopo i 20 minuti del nostro intervento alla presenza di Microsoft, sono emerse interessanti interazioni con le loro soluzioni di A.I ed sinergie con altre aziende presenti come Cathedral.ai


D: E come va l’attività commerciale?

R:Bene! Stiamo rispettando il nostro piano:

  • 30 clienti, con l’obiettivo dei 100 entro fine anno;
  • €120.000 negli ultimi 6 mesi contabilizzati;
  • €300.000 la stima di fine anno grazie ai prospect esistenti e un push commerciale post crowdfunding.


Leggi il business plan completo di Predix.it e investi a partire da €250!


predixit_Luca Ruju

Luca Ruju

Founder & CEO
Con oltre 10 anni di esperienza nelle principali telcos italiane, come Telecom Italia Spa, fa parte del team di una delle prime importanti startup italiane: Infostrada Spa, successivamente comprata da Wind Telecomunicazioni spa.
Nel 2007 parte per il Brasile, dove rimane per quasi 10 anni. Lì lancia la sua prima startup di mobile digital content “Zero9 Brazil”, che vedeva come investitore principale il fondo Italiano della famiglia Bonomi “InvestIndustrial”, successivamente venduta per oltre 10 milioni di euro a NeoMobile SpA.
Dopo la vendita inizia a supportare aziende italiane ad investire e localizzarsi in America Latina. Dal 2011 investe in startup in Brasile e all’estero, diventa socio di una società che vede la partecipazione di RCS Media Group, finché nel 2015 decide di aprire una sua startup (Predixit Srl), questa volta in Italia, e si trasferisce a Milano.
Partner di Giffoni Experience, svolge attività di mentoring e promuove iniziative quali School Factory (progetto MIUR per la formazione all’imprenditorialità nelle scuole) e Artificial Intelligence in Kids Education).

Devi essere autenticato per lasciare un commento