Tenuta Liliana

I vigneti radicati nella roccia sono fulcro di un progetto rivolto a coloro che vogliono rigenerare il Salento, producendo un “vino unico” e d’eccellenza

Società: TENUTA LILIANA S.R.L SOCIETA AGRICOLA
Tenuta Liliana 10 giorni rimanenti Investi

Obiettivo

€ 250.000

Investiti

€ 266.500

Pari al 5,5% equity

Equity

5,2%

Valutazione

€ 4.600.000

Premoney

10 giorni rimanenti
107%

Tipo progetto

Equity

Chip minimo

€ 250

Tipo società

Startup

Tipo quota

Quote C
Produzione di un vino eccellente legata alla rigenerazione del Salento
Progetto sostenuto da partner internazionali, anche in USA e UK
Rete distributiva nazionale e internazionale
Solida esperienza di team e soci fondatori, tra cui l’enologo Fattizzo

Descrizione

Tenuta Liliana è il progetto di “Wine Share Economy” che dà a tutti la possibilità di diventare protagonisti della rigenerazione del Salento, un territorio unico al mondo, ideale per la produzione di vino di alta qualità. Molti terreni sono infatti incolti e il loro grande potenziale rimane inespresso. Tenuta Liliana vuole invece valorizzare il territorio e creare una community di soci – i quali avranno particolari benefici come spiegato nelle sezioni seguenti – che desiderano partecipare alla stessa mission, unendo gli aspetti economici all’impatto sociale e ambientale.

Tenuta Liliana, in particolare, produce vini Cabernet Sauvignon di eccellenza nel cuore del Salento, grazie a un progetto di recupero e rigenerazione agricola post Xylella, attraverso la selezione di “terroir” (territori con caratteristiche speciali per la realizzazione di un vino specifico) particolarmente vocati alla viticoltura.

I vigneti di Tenuta Liliana, nei “terroir” scelti dal francese Pierre Marie Guillaime, leader mondiale nel mercato delle barbatelle di vite, e dall’enologo Andrea Fattizzo, si elevano fino a duecento metri dal livello del mare, fortemente radicati in una terra di antichissima tradizione contadina, e rivolti verso il mondo. La condivisione è la chiave di volta del progetto, avviato nel 2015, che ha già coinvolto partner e importatori in tutto il mondo. Tenuta Liliana è oggi una share company di 10 partner, provenienti dagli  USA, UK e Italia, che stanno affiancando l’imprenditore Antonio Intiglietta – che tra le altre cose è presidente di GeFi Spa, società organizzatrice di Artigiano in Fiera – in questo progetto (si veda il servizio del TG3). La società vedrà entro l’anno l’ingresso di ulteriori 16 nuovi Partner azionisti provenienti da:

  • USA (Florida, California, New York)
  • Europa (Svezia, Portogallo, Belgio, Svizzera, Danimarca)
  • Asia (Filippine)
  • Italia

Nel 2021 sono state prodotte le prime 7.000 bottiglie che, ancora in fase di maturazione, hanno già dimostrato l’assoluta eccellenza del vino. A partire dal 2025 la produzione sarà limitata a 75.000 bottiglie annue. A queste si aggiungeranno circa 4.000 bottiglie di un Orange Wine (il cosiddetto vino arancione o ambrato, unico per stile e gusto nel panorama Salentino).

Raccolta del vino espressa in bottiglie

Perché investire

Tradizione e innovazione: accanto alla tradizione della produzione di vini del Salento, la società sfrutta al meglio la tecnologia. È infatti già dotata in due suoi vigneti del sistema Agri, in grado di segnalare l’insorgere delle condizioni climatiche ed ambientali favorevoli al proliferarsi dei parassiti (l’obiettivo è di dotare di questo strumento il 100% dei vigneti entro la fine del 2022). Un sistema che comporta, attraverso sensori ambientali, una precisa misurazione dell’approvvigionamento idrico delle piante puntando così ad un significativo risparmio idrico. Tale sistema agevola il sistema di coltivazione biologico presente sin dal primo anno.

Un territorio unico al mondo: il progetto si basa sulla rigenerazione di una terra punto di riferimento del turismo internazionale e ricca di storia e potenzialità per una agricoltura di eccellenza. Il sottosuolo salentino con le sue grotte abitate già 14.000 anni fa è testimonianza di una  terra fertile e ospitale, sede delle più rinomate aziende vitivinicole    italiane proprio per l’unicità del suo Terroir, grazie a:

  • un clima ideale per lo sviluppo della vite, soleggiato e costantemente ventilato
  • una terra ricca in micro e macro-elementi nutritivi
  • know-how produttivo dalle origini antichissime

Vantaggi e potenziale ritorno economico per gli investitori: Tenuta Liliana continuerà a potenziare il progetto, valorizzando antiche terre abbandonate e producendo i vini Ladame, Venere, Serae, Aeterno. Questo permetterà i seguenti benefici per gli investitori:

  • partecipazione agli utili a partire dal 2027 con previsione di erogazione dei dividenti pari a 1.000.000 euro. La redditività prevista è del 18% sul capitale investito
  • sconto riservato agli investitori sulla vendita “en primeur” dei vini della tenuta a partire dall’annata 2021 e trattative private a partire da 12 bottiglie
  • beneficio prioritario di acquisto delle 1.000 bottiglie dell’edizione limitata del vino Ladame 2021 affinato in tonneau per più di 12 mesi
  • visita della Tenuta, dai vigneti alla cantina e, compatibilmente con gli impegni aziendali, partecipazione attiva alle fasi produttive del vino – degustazione in cantina

Gli investitori riceveranno inoltre un dono della Tenuta quale atto simbolico che rappresenta il sigillo della propria partecipazione al progetto. I soci saranno informati delle attività attraverso un Report trimestrale insieme al monitoraggio dell’andamento vegetativo della pianta, anche da remoto tramite App Tenuta Liliana.

Risultati raggiunti

Dalla fondazione ad oggi sono stati piantati 12,50 ettari di vigneto, in 4 zone distinte ognuna destinata alla produzione di uno specifico vino della tenuta.

2018 L’avvio del Progetto di rigenerazione

Una zona rocciosa, unica nel suo genere, oggi sede del più alto vigneto del Salento a 200 mt slm. Attraverso l’attività di tecnici e professionisti del settore si è riusciti a piantare il vigneto dopo un accurato dissodamento, usufruendo così delle proprietà uniche che questa terra riesce a trasmettere al vino.

2019 Nuovi impianti per altri 8 ettari

Impianto di nuovi vigneti Cru (di alta qualità) in Contrada Lembo, contrada Mitriano e Contrada  Rischiazzi per la produzione dei vini Aeterno, Serae e Veneri. Si tratta di zone estremamente diverse, non solo nella loro collocazione geografica, ma soprattutto nella composizione del suolo. Nello specifico Contrada Lembo, terra argillosa e calcarea, è stata oggetto di un lungo processo di dissodamento. Il risultato è un imponente vigneto tra le pietre ricche di storia del Salento.

2020 La cantina, nel cuore del Salento

È l’anno dell’avvio della costruzione della cantina, sita in una cava risalente ai primi del ‘900 e per 80 anni polmone estrattivo di manufatti in pietra. Si tratta di uno straordinario recupero che ha riportato un sito completamente abbandonato allo splendore dei primi anni del ‘900. Parte integrante della cantina è la barricaia sotterranea: una grotta carsica, che custodirà le migliori annate del progetto Tenuta Liliana.

2021 Prima ufficiale vendemmia della tenuta

Una vendemmia che si è svolta in 4 diversi periodi, per attendere il giusto grado di maturazione e puntare alla produzione di un top wine. Una raccolta manuale, svolta a fine ottobre, che dalla selezione in vigna dei migliori grappoli, frutto già di una resa bassissima, è stata protagonista di una minuziosa scelta anche in cantina dei migliori acini.

2022 Un progetto in continua crescita Tenuta Liliana sta completando la piantumazione di Contrada Lembo, per avviare il progetto di produzione di un Orange  wine e ha realizzato il nuovo impianto di Contrada Pizziferro. Contemporaneamente si è concretizzata l’apertura ai mercati target asiatici, americani, europei e italiani, attraverso 5 importatori specializzati nella promozione di premium  wine. Allo stesso modo è iniziata la costruzione di una rete vendita nazionale che ad oggi conta 12 agenti impegnati nella vendita del vino  Tenuta Liliana nel canale Horeca. Un percorso sostenuto dagli Ambassador, personalità di riferimento del mondo della cultura, della finanza, della cucina e non solo, promotori del progetto. Tra loro:

  • Mattero Maritati, chef di fama internazionale, salentino e promotore della cultura della sua terra in tutto il mondo, vanta collaborazioni con i più prestigiosi ristoranti del Regno Unito (Chef Head Gordon Ramsay Restaurants).
  • Gabriele Albertini, imprenditore di successo che ha ricoperto la carica di Presidente di Federmeccanica e sindaco di Milano, poi eurodeputato e Senatore italiano.
  • Davide Arduini, Chairman e Founder di Different, Presidente di UNA – Aziende delle Comunicazione Unite.

Tenuta Liliana ha avviato una collaborazione con la facoltà di enologia dell’Università del Salento per progetti di ricerca e attività di tirocini formativi ed è socia del Distretto di Qualità alimentare Jonico Salentino. Inoltre, è fattivamente coinvolta, come azienda pilota, nel progetto di ricerca e sviluppo “Rigenerazione Sostenibile” in collaborazione con: Università di Bari – Politecnico di Bari – IAM Istituto agronomico mediterraneo – CNR Bari – Unisalento – CMCC Centro Mediterranei sui Cambiamenti Climatici. Il progetto prevede la pianificazione strategica per il futuro agricolo del salento post Xylella. Ad oggi una rete di 750 Members wine lovers segue costantemente l’attività della Tenuta, in attesa di poterne acquistare il vino.

Impatto Covid-19

Nonostante la situazione pandemica abbia bloccato, specialmente nel 2020, le visite in cantina, gli strumenti multimediali utilizzati hanno consentito comunque di presentare il progetto raggiungendo partner internazionali.

Come investiremo i capitali raccolti

I capitali raccolti saranno destinati allo sviluppo dell’attività agricola, attraverso:

  1. L’ampliamento della produzione con nuovi impianti produttivi: obiettivo dell’azienda è effettuare la piantumazione degli altri 4 ettari nei siti già individuati. Portando così a termine il progetto di produzione di vini unici e d’eccellenza (Cabernet Sauvignon, orange wine).
  2. L’incremento delle tecnologie idonee ad una migliore efficienza ed efficacia produttiva: l’azienda ha un progetto di sviluppo dell’efficientamento energetico, per puntare alla massima sostenibilità.
  3. Ulteriori lavori relativi alla cantina, per renderla luogo di incontro per i suoi investitori, intermediari, partner e member, anche attraverso la realizzazione di uno spazio verde dedicato al testing dei vini.


Accedi o Registrati ora e scopri tutti i dettagli

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati

Hai un account? Login!

Accedi o Registrati ora e scopri tutti i dettagli

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati

Hai un account? Login!

Accedi o Registrati ora e scopri tutti i dettagli

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati

Hai un account? Login!

Accedi o Registrati ora e scopri tutti i dettagli

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati

Hai un account? Login!

Accedi o Registrati ora e scopri tutti i dettagli

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati

Hai un account? Login!

;

Accedi o Registrati ora e scopri tutti i dettagli

Questa sezione è riservata agli utenti registrati.

Tutti i progetti sono corredati da business plan dettagliati che evidenziano perché investire, i risultati raggiunti, il mercato d’appartenenza e le strategie future.

Registrati

Hai un account? Login!

Le informazioni sull’offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L’offerente è l’esclusivo responsabile della completezza e della veridicità dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l’attenzione dell’investitore che l’investimento, anche mediante OICR o società che investono prevalentemente in strumenti finanziari emessi da piccole e medie imprese, è illiquido e connotato da un rischio molto alto.

Investi con CrowdFundMe

La piattaforma di crowdinvesting per costruire il tuo portafoglio diversificato

1

Seleziona
un progetto

2

Investi online
in pochi click

3

Partecipa ai successi
delle società in portfolio

Seleziona
un progetto

Investi online
in pochi click

Partecipa ai successi
delle società in portfolio