RADOFF, alleanza con la multinazionale Dussmann per salvare scuole e ospedali!

18 novembre 2019, 290 visite

RADOFF, la startup innovativa che ha sviluppato l’unico dispositivo da appartamento per il monitoraggio e la bonifica dal radon (un gas cancerogeno), avvia una partnership con Dussmann. Parliamo di una multinazionale specializzata nel campo dei servizi integrati con 14 mila dipendenti e un fatturato consolidato nel 2015 di 402 milioni di euro.

Grazie all’accordo, nei prossimi mesi la tecnologia dell’emittente di CrowdFundMe entrerà all’interno di scuole e cliniche ospedaliere italiane, mantenendo così sotto controllo le condizioni di salubrità dell’aria (con riferimento particolare a possibili infiltrazioni di gas radon ma anche di polveri sottili) e contribuendo a tutelare la salute di studenti, insegnanti e pazienti delle strutture sanitarie.

Nei mesi scorsi, inoltre, RADOFF ha vinto il progetto R2I (Research to Innovation), nato per promuovere lo sviluppo di servizi e prodotti innovativi, in particolare nell’ambito della ricerca sulla fisica delle particelle. Un’opportunità che consentirà alla startup innovativa di usufruire delle tecnologie all’avanguardia messe a disposizione dal prestigioso CERN di Ginevra e dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. RADOFF potrà così potenziare la lotta al radon, considerato la seconda causa di tumore al polmone con oltre 3 mila decessi all’anno solo in Italia (fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità).

Investire in RADOFF consente di beneficiare della detrazione fiscale al 30% (agevolazione che potrebbe salire al 40% in caso di via libera da parte della Commissione Europea): leggi il business plan completo e diventa socio anche tu a partire da € 250!

Radoff

Devi essere autenticato per lasciare un commento