IL LUXURY BRAND RACINE CARRÉE CERCA SOCI SU CROWDFUNDME PER RENDERE LA SCARPA ITALIANA ON-DEMAND

4 novembre 2018, 253 visite

La nuova campagna di equity crowdfunding punta a sviluppare un configuratore 3D di scarpe da donna 100% made in Italy completamente personalizzabili con un click.

Da sempre la scarpa italiana è simbolo di eccellenza, qualità e manifattura. Artigiani di ogni tempo e luogo, dal centro di Milano agli antichi borghi della toscana, si sono sempre prodigati per tramandare un’arte difficile da riprodurre. Ora però questa raffinata cultura artistica sta cambiando pelle e forma, rinnovandosi ed evolvendo grazie a realtà rivoluzionarie come Racine Carrée che proprio in questi giorni è sbarcata sulla piattaforma di CrowdFundMe per espandere il proprio business proponendo una nuova forma di traduzione manifatturiera basata sullo sviluppo 3D e la configurazione digitale.
“Racine Carrée – ha commentato Tommaso Baldissera Pacchetti, CEO e Founder di CrowdFundMe – è un moderno luxury brand di scarpe da donna 100% made in Italy che si pone l’obiettivo ultimo di cambiare radicalmente le regole della moda, plasmando un concept di lusso accessibile e unico, grazie a una filiera corta ed una gestione ottimizzata della catena distributiva con prodotti personalizzabili da parte del cliente. Un esempio lampante di innovazione ed eccellenza che rappresenta pienamente il target di progetti che ogni giorno ci impegniamo a selezionare per offrire ai nostri investitori il meglio della giovane imprenditoria italiana. Un insieme di realtà da sostenere per scommettere sul futuro dell’economia del nostro Paese”. Il posizionamento distintivo di Racine Carrée sul mercato si fonda su quattro driver fondamentali di innovazione e differenziazione: l’iconicità dei modelli di punta e l’identità originale e innovativa del brand e della fondatrice; il controllo della Supply Chain che, grazie al network di fornitura consolidato della famiglia della giovane imprenditrice, consente di minimizzare il time-to- market e garantire livelli qualitativi di grande eccellenza; una catena distributiva molto corta che, con una disintermediazione spinta ed un approccio Direct-to-consumer (online), consente di mantenere prezzi accessibili a fronte di un altissimo livello qualitativo con la possibilità di personalizzare il prodotto, che è anche il focus della campagna di equity crowdfunding.

LA SCOMMESSA DEL CROWDFUNDING E L’APPROCCIO TAILOR-MADE
Il capitale raccolto con questa campagna sarà infatti investito per creare un configuratore online, grazie al quale il cliente potrà finalizzare il prodotto con caratteristiche uniche e “personali” elaborate e rese possibili grazie alla tecnologia 3D, come per esempio la scelta dei tacchi, la selezione di patch, l’abbinamento di colori, e molto altro. Attraverso questo processo sarà quindi possibile accelerare la trasformazione del settore moda nei confronti di un prodotto ordinato a “servizio”, grazie all’automazione e alla democratizzazione dei processi di personalizzazione e a un approccio industriale per la realizzazione su misura di prodotti destinati alla vendita al dettaglio.

Ad affiancare il brand saranno partner strategici di primo piano. Instilla si occuperà del digital marketing mentre il processo di personalizzazione sarà sviluppato in partnership con Else Corp, start up di soluzioni tecnologiche per il Virtual Retail e il Cloud Manufacturing di marchi di moda, rivenditori, produttori e designer.
“L’attenzione al dettaglio e la ricerca continua della perfezione sono un valore aggiunto per Racine Carrée” ha dichiarato Viviana Vignola, fondatrice e Ceo di Racine Carrée. “In meno di due anni di attività, grazie alla forza creativa e alle intuizioni del nostro team, ad un’azione di promozione diffusa del brand su diversi canali e ad un posizionamento distintivo e innovativo sul mercato del fashion luxury online, siamo stati in grado di generare risultati concreti. Tra questi il fatturato 2017 di oltre €320.000, di cui il 20% realizzato online, più che raddoppiato rispetto al 2016 e per il 2018 è previsto un aumento di quasi il doppio dei ricavi che potrebbero arrivare fino a €650.000. Una crescita costante, quindi, che ci fa capire come il nostro modello di business non solo sia solido, ma convinca anche sempre di più gli italiani a scegliere i nostri prodotti per farne dei must have del proprio look quotidiano caratterizzato da uno stile di alta classe e al contempo estremamente accessibile”. Durante la prima settimana di campagna Racine Carrée ha già raccolto ordini di investimento per oltre €40.000, quasi un terzo dell’obiettivo iniziale. Tra gli investitori figura anche Enrico Pandian, fondatore di startup di successo come Supermercato24 e Checkout Technologies, investitore e una delle voci più rilevanti nel mondo startup e private equity italiano.

Devi essere autenticato per lasciare un commento