Orange Fiber, il mercato dei tessuti sostenibili è in netta ascesa!

Monday April 29th, 2019, 152 Views

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Orange Fiber, la PMI innovativa che produce tessuti sostenibili dagli agrumi, si è inserita in un mercato in netta ascesa. Il consumo di fibre naturali e sintetiche, infatti, è aumentato in modo esponenziale negli ultimi anni, raggiungendo una produzione di circa 100 milioni di tonnellate nel 2017 a livello mondiale. E vengono stimati 125 milioni di tonnellate entro il 2025, per un valore di oltre 1.235 miliardi di dollari.

Fonte: elaborazione Orange Fiber su dati Textile Exchange, Preferred Fiber & Materials, market report 2018.

I consumatori sono sempre più attenti: nel 2018 si è registrato un incremento del 66% delle ricerche sul web che riguardano la moda e i materiali sostenibili (ad esempio il cotone biologico o la pelle vegana). E i brand stanno agendo individualmente e collettivamente per rispondere a questa crescente domanda. È infatti nata l’organizzazione Global Fashion Agenda, che riunisce 94 marchi impegnati sul tema della moda “green”.

Si pensi a Kering. Il colosso francese proprietario di grandi nomi del settore come Gucci, Balenciaga e Bottega Veneta, ha infatti lanciato una strategia per ridurre il proprio conto economico ambientale (EP&L) del 40%, diminuire del 50% le emissioni di CO2 e raggiungere il 100% di tracciabilità sulle materie prime entro il 2025. E il gruppo H&Mche sta collaborando con Orange Fiber per produrre una linea di abbigliamento ecologica, ha annunciato che entro il 2030 utilizzerà solo materiali riciclati o ottenuti da fonti sostenibili.

Partecipa a questo successo e diventa socio oggi!

You must be logged in to leave a comment