Il mercato di PrestoFood.it vale già milioni di euro?

Monday March 19th, 2018, 901 Views

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Il primo servizio di food delivery nel Sud Italia potrebbe essere appetibile per i big del settore, come dimostra il caso PizzaBo

PrestoFood.itgià presente in 5 città italiane, Catania, Palermo, Lecce, Reggio Calabria e Messina, è attualmente il primo servizio di consegne a domicilio nel Sud Italia. Unmercato dove i grandi competitor del settore, come Deliveroo e Foodora non sono ancora attivi. Grazie ai capitali raccolti, l’azienda potrà lanciare il servizio in altre 4 nuove città, Cagliari, Bari, Sassari e Napoli, il più grande agglomerato urbano del Sud, non ancora servito dai due colossi del Food Delivery.

Con 59.000 ordini evasi e un transato di € 1.370.970 nel 2017, PrestoFood.it è riuscita aquadruplicare il fatturato dal 2016 al 2017, passando da € 135.000 a € 584.000. Inoltre, nel 2018 l’azienda ha già raggiunto i € 220.000 di fatturato. Grazie a questa forte crescitaPrestoFood potrebbe essere uno dei prossimi casi di acquisizione del settore food come già accaduto a PizzaBo, la startup bolognese acquistata a fine 2015 dalla holding tedesca Rocket Internet per  più di € 51milioni.

Ad attirare l’attenzione di un acquirente potrebbero essere il dominio nel suo mercatoe la folta e fedele base clienti. Questo è valso per PizzaBo, RestOpolis e MyTable, queste ultime acquistate da The Fork. Ad oggi PrestoFood conta un proprio bacino di clientela di 20.000 utenti. Numero che tenderà a crescere in misura esponenziale, considerando anche l’apertura in 4 nuove città.

L’avviamento nel mercato del Sud Italia di PrestoFood.it sarà il fattore appetibile per i big del settore del food delivery?

You must be logged in to leave a comment