Dalla raccolta ai fatti: Winelivery raccoglie 1,8 milioni e va alla conquista d’Europa!

Friday August 2nd, 2019, 1176 Views

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Winelivery è il lounge bar a domicilio. Attraverso la sua piattaforma si possono ordinare vini, birre e drink, ricevendoli a casa alla temperatura ideale in 30 minuti. Un business che si sta affermando sempre più anche grazie alle tre campagne di equity crowdfunding concluse con successo su CrowdFundMe.

In pochi anni, la società fondata da Andrea Antinori e Francesco Magro, ha visto aumentare il proprio valore premoney in maniera esponenziale: dagli 1,2 milioni del primo round (febbraio-maggio 2017) ai 3,2 milioni del secondo (novembre 2017-gennaio 2018), fino ai 7,2 milioni del terzo (ottobre 2018-gennaio 2019). Complessivamente, con le tre raccolte, Winelivery ha ricevuto finanziamenti per circa 1,8 milioni di euro, investiti dalla società per espandersi.

Nello specifico, dal 2017 a oggi, i capitali sono stati spesi in attività di marketing, potenziamento della logistica, sviluppo dell’attività B2B verso ristoranti e hotel, aumento della flotta dei driver. I frutti si vedono: nata come piccola startup, oggi ha l’aspetto di un’azienda pienamente affermata, che impiega più di 20 persone e quasi 200 rider.

I capitali raccolti su CrowdFundMe, inoltre, sono serviti per portare il servizio, inizialmente presente solo a Milano, nelle altre città d’Italia e d’Europa. Il lounge bar a domicilio è poi sbarcato a Bologna, Torino, Firenze e Bergamo. Ma anche – sono le aperture più recenti – a Formentera, Napoli, Catania, Prato e Roma. La società, tuttavia, non vuole fermarsi e punta a lanciare il servizio in altre città della Penisola e di arrivare anche in Germania. Tutto ciò senza trascurare il consolidamento nel capoluogo lombardo, dove la società ha raggiunto il Break even.

Winelivery ha così visto volare il fatturato (nel 2018 ha toccato i 630 mila euro contro i 26 mila del 2016). E nel 2019, l’obiettivo è arrivare a 2,5 milioni di ricavi. Numeri che hanno fatto pensare alla società di quotarsi, in un futuro non troppo lontano: lo scorso 20 giugno l’azienda è stata presentata nel programma ELITE di Borsa Italiana ed è stata selezionata per EndevorX, il programma di Endeavor Italia che vuole supportare imprese e imprenditori “ad alto potenziale”.

Winelivery 3

You must be logged in to leave a comment