La cultura alimentare si fa ogni giorno più complessa e le possibili diete per a cui le persone si rivolgono sono sempre di più. Solo in Italia ci sono 4 milioni di vegetariani, 200 mila vegani e 11 milioni di persone con intolleranze alimentari. Tutti gruppi in forte crescita, senza dimenticare le centinaia di migliaia di sportivi e appassionati di fitness che seguono una dieta ad alto contenuto proteico o i 5 milioni di persone che si definiscono ‘attente alla linea’. Solo nel nostro Paese il mercato della nutrizione sana e consapevole ha un giro d’affari valutato in 1,4 miliardi di euro, in crescita costante, che diventano 37 miliardi se si guarda a tutto il mondo.

Oreegano_logo326x200.pngLa startup Oreegano nasce proprio per diventare un punto di riferimento nel campo dell’alimentazione consapevole, una vera e propria bussola per guidare i suoi utenti verso una dieta sana ed equilibrata. A soli nove mesi dal suo lancio, la startup ha già realizzato 28 mila euro di fatturato e conta su una community di 20 mila utenti e 4000 ricette. La sua valutazione è già di oltre 1,16 milioni di euro. Nel corso dei suoi primi mesi la startup è stata incubata da Luiss Enlabs, tra i maggiori acceleratori italiani di startup.

Per sostenere i piani di espansione Oreeganoha lanciato una raccolta di equity crowdfunding sulla piattaforma Crowdfundme. In caso di pieno successo, il business plan prevede lo sviluppo entro il 2017 di una community da 170 mila utenti, 2800 nutrizionisti e un fatturato di 240 mila euro. L’obiettivo di raccolta minimo di Oreegano è di 80 mila euro, quello massimo di 200 mila. I fondi raccolti saranno utilizzati per ampliare la squadra di gestione, il settore tecnologico e l’acquisizione di nuovi clienti e nutrizionisti con il marketing, oltre alla traduzione della piattaforma in inglese e spagnolo, in previsione dell’imminente sbarco in Cile. 

oreegano_rid.jpg












Il maggior punto di forza del portale è l’algoritmo, che combinando le necessità alimentari di ogni utente (vegan, ricchezza di proteine, o senza senza glutine, solo per fare alcuni esempi), trova le ricette di volta in volta più adeguate. Con il meccanismo contrario, il portale potrà fornire le caratteristiche nutrizionali di ogni ricetta indicata dagli utenti, per fornire le indicazioni necessari a trovare la ricetta più adatta alle proprie esigenze.  

«L’idea di Oreegano nasce proprio da un bisogno», spiega Francesca Bufano, fondatrice e Ceo della startup, «quello di due dei fondatori, vegetariani, di trovare un portale che li consigliasse, tramite i valori nutrizionali dei cibi, nella scelta di ingredienti e ricette per alimentarsi in modo equilibrato».

Il percorso della piattaforma non si è però fermato alla semplice raccolta dei dati. «Abbiamo cercato di raggiungere una forte integrazione verticale di tutti le informazioni: dai valori nutritivi degli ingredienti alle ricette», continua la fondatrice di Oreegano, «ascoltando di volta in volta richieste e suggerimenti che arrivavano dalla nostra community». 

oreegano_2.jpg

La comunità degli utenti è la vera peculiarità della piattaforma: nessuno dei suoi competitor nel campo dei siti di ricette e di valori nutrizionali ha un approccio così orientato alla comunità. Una community che non è fatta solo di semplici utenti, ma è aperta anche e soprattutto ai professionisti del campo dell’alimentazione: dietisti e nutrizionisti, che potranno utilizzare Oreegano come vetrina per offrire i propri servizi personalizzati, attraverso Oreegano Dieta. 

Il modello di business di Oreegano è fortemente business-to-business, con fonti di ricavi diversificate: il pagamento delle commissioni da parte dei nutrizionisti della community; le partnership con aziende del campo alimentare che vogliano promuoversi come marchi attenti all’alimentazione (tra i partner ci sono già Noberasco e Amadori); l’organizzazione di eventi specifici e infine, «nei piani, dal 2018, il nostro referente dovrebbe essere il settore della ristorazione», conclude Francesca Bufano. I professionisti potenzialmente membri della rete di Oreegano, tra dietisti e nutrizionisti, sono 50 mila. Senza dimenticare le potenziali 16 mila aziende clienti.

www.websim.it
www.websimaction.it